Stembiarid.gif (3643 byte)

I   BIANCHI  DI  BARBANIA ( Torino)

 

 

 

Il ramo di questa famiglia sembra sia originario di San Maurizio.
Il ceppo originario di questa casata aveva forse il cognome di Bianco che, come avvenuto per altri ceppi, con l'andar del tempo si trasformato in Bianchi.
Si ha notizia di Carlo Bianchi, consigliere e Segretario di Stato di Carlo Emanuele II che nel 1669 fu investito del feudo di San Marcel e nel 1679 di quello di San Secondo.
Successivamente la famiglia si divise in due rami, ed uno di essi ottenne il feudo di Barbania nel Marzo del 1772 con il titolo Baronale.

Lo stemma che, riteniamo appartenga ad ambedue i rami, il seguente:

 

Spaccato d'azzurro e d'oro, al leone dell'uno all'altro e dell'uno nell'altro, linguato di rosso e tenente colla branca anteriore destra un ramoscello di gelsomini d'argento; colla fascia d'argento indivisa attraversante sul tutto.
 
Cimiero: Un leone d'oro nascente impognante un ramo di gelsomini d'argento.
 
Motto : Puritate et Fide

Ultimo aggiornamento 20/04/2005