Stembiarid.gif (3643 byte)

 

I BIANCHI DI CAMPIONE D'ITALIA (Como)

 

 

 

1602 - Isidoro Bianchi (1602 - Milano 1690) Pittore, allievo di Morazzone, lasciò importanti affreschi in diverse chiese della Lombardia fra le quali Il Paradiso (S.Fedele a Como); La Risurrezione(Madonna del Monte a Varese); Il Miracolo di Mosè (Dongo). Nel 1626 portò a termine gli affreschi delle sale della residenza di Rivoli, già iniziate dal Morazzone, suo maestro, ottenendo per il lavoro fatto, la Croce de' SS.Maurizio e Lazzaro.


 

1677 - Andrea Bianchi ( Blanqui ) ( 1677 - 1740) Nato il 25 Novembre 1677 entrò nella Compagnia di Gesù a Roma il 1° febbraio 1716 come fratello coadiutore.
Dopo due mesi di permanenza nel noviziato di S.Andrea al Quirinale, aggregato ad una spedizione di circa 60 missionari Gesuiti, emigrò in Paraguay.
L'anno successivo troviamo Andrea Bianchi come architetto a Buenos Aires nel completamento della chiesa di S.Ignazio iniziata nel 1710 dal confratello Kraus.
Successivamente, (1721-1733) sempre a Buenos Aires, edificò la chiesa detta La Merced, simile alla precedente, ma più grande.
Nel 1730 Andrea si trasferì a Cordoba dove collaborò ai lavori della Cattedrale.
Successivamente, nelle vicinanze della città, s'impegnò nella realizzazione di due estancias, vaste fattorie possedute dai Gesuiti, e questi due edifici sono fra i più belli esempi di architettura coloniale Argentina.
Il 25 dicembre 1740 il Bianchi moriva

Ultimo aggiornamento 20/04/2005