Stembiarid.gif (3643 byte)
 
 
I BIANCHI DI CHIAVARI
 
 

 

 

Giovanni Bianchi Nacque a Chiavari il 16 luglio 1861 da Nicola e da Adele Borzone.
Nel 1882 si laure˛ in ingegneria al politecnico di Torino
Intrapresa la carriera militare, raggiunse il grado di Capitano nella specialitÓ Artiglieria da Montagna. Insegn˛ meccanica alla scuola d'applicazione d'artiglieria e genio.
Nel 1912 fu vice direttore dell'arsenale di Napoli e nel 1915 a Nettuno (Roma) fu presidente di una commissione alla scuola centrale di artiglieria per i materiali da 102 e 105 mm.
Promosso al grado di Colonnello all'inizio della guerra con l'Austria, si interess˛ sempre pi¨ alle applicazioni di balistica sia interna che esterna e queste sue specializzazioni lo portarono a collaborare con la Rivista di artiglieria e genio.
Nel 1917 lo troviamo a Torino presso l'arsenale, ma una malattia incurabile lo allontan˛ dal servizio attivo e, rientrato a Chiavari, il 21 aprile 1917 Giovanni Bianchi si spense.
Fra le sue opere citiamo:
 
Corso teorico preatico di balistica esterna, contenente utilissime tavole per il calcolo delle probabilitÓ di colpire il bersaglio;
 
Teoria degli affusti, una panoramica di studi sugli affusti rigidi, deformabili, a rinculo, esaminando in dettaglio i freni e i recuperatori;
 
Nozioni fondamentali della teoria degli esplosivi, esame dettagliato della potenza e degli effetti dell'esplosione;
 
Teoria della resistenza delle artiglierie e la sua pratica applicazione.
 

Ultimo aggiornamento 20/04/2005