Stembiarid.gif (3643 byte)

 

I BIANCHI DI GENZANO (Roma)

 

 

Andrea BIANCHI ( Genzano 1866- ? )

Ritratto di Galileo, da dipinto di Giusto Suttermans. Incisione di Andrea Bianchi. Roma, Regia Calcografia, 1898.

Stampa; incisione su acciaio; 400x307mm (immagine) 550x398 (impronta) 880x595 (foglio)
Stato I/2
ISCRIZIONI: [senza scritte]
Stato II/2
ISCRIZIONI: (sul bordo inf. est. dell'immagine) G.SUBTERMANS DIP. A.BIANCHI DIS. ED INC. ; (sotto, al centro) galileo galilei / L'originale nelle Gallerie di Firenze ; (in basso, a sin. e a dx.) ROMA-R.CALCOGRAFIA 1898 // PROPRIETÀ ARTISTICA / LEGGI 15 GIUGNO 1865. 10 / AGOSTO 1875
BIBLIOGRAFIA: Favaro 1912-13, p.1017; Fahie 1929, p.41; Petrucci C.A. 1953, n.962

ESEMPLARI: DG

Su entrambi i fogli, di I stato avanti lettera e dello stato definitivo, è visibile, in basso a dx., il timbro a secco della Regia Calcografia di Roma. La matrice attualmente è conservata presso l'Istituto Nazionale della Grafica.
Nel secondo ottocento, il perfezionamento e l'industrializzazione dei procedimenti fotomeccanici soppianta definitivamente le vecchie tecniche -calcografiche, litografiche, xilografiche- di documentazione artistica, basate sul disegno di traduzione riprodotto a stampa, il cui elevato indice di approssimazione e di soggettività le rende ormai anacronistiche. Nondimeno se ne continuano a praticare e sperimentare, ancora nel novecento, impieghi subalterni e marginali, variamente associati alla fotografia. E' il caso di questa stampa del Bianchi, che trasferisce la presa esatta e dettagliata di un'immagine fotografica del Galileo di Suttermans nel linguaggio e nei valori, visivi e tattili, dell'incisione su metallo.

http://www.pisa.sbn.it/docs/galileo/schede.html


Ultimo aggiornamento 20/04/2005