Stembiarid.gif (3643 byte)

 

 

 

I BIANCHI DI TORRE DI SANTA MARIA (SONDRIO)

 

 – Contrada Bianchi

 

La frazione Bianchi vista dal versante opposto della Valmalenco (foto D. Benetti ©)

Il nucleo abitato di Bianchi è posto sulla destra orografica della Val Malenco a quota 832 m.s.l.m. Il villaggio è certamente di antiche origini ed è legato allo sfruttamento delle risorse agricole (campi terrazzati) del versante vallivo: in un recente censimento dei beni territoriali, svolto dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio, l'insediamento di Bianchi è segnalato tra quelli di particolare interesse etnografico e così descritto:

"La contrada Bianchi e le contrade Musci e Pizzi occupano i margini di quello che un tempo era l'abitato più importante di Torre, Bondoledo, che si estendeva dove ora sorge la chiesa di S.Giuseppe. Il paese, che dava il nome ad una Quadra, fu sepolto da una frana verso la fine del secolo XV o nella prima metà del XVI (E.Pavesi - Valmalenco, pagg., 94-97)

Mentre Musci ...e Pizzi presentano oggi numerosi rifacimenti, peraltro ben inseriti nell'ambiente, che li rendono ancora abitabili, ai Bianchi si sono conservate le originarie strutture, perlopiù disabitate, pericolanti ed anche in parte crollate.

L'attuale stato di degrado non sminuisce il valore culturale di questo antico insediamento, ricco di particolari estremamente interessanti.

Al centro dell'abitato si perviene attraverso un edificio con portico voltato, poggiato su un grosso masso, che sovrasta una piccola corte coperta secondo una tipologia corrente in valle. La caratteristica piazza centrale è occupata da un sasso circolare sulla cui superficie sono visibili 23 coppelle e risalente, secondo alcuni autori, all'età del bronzo, da una semplice cappelletta addossata ad un fienile e sotto il tetto dello stesso, un bellissimo Crocifisso ligneoprobabilmente secentesco (detto Signür di Bianch). Inoltre, appena superata la piazza, è visibile sulla sinistra un affresco datato 1483 (tra i più antichi rinvenuti in Val Malenco). Esso raffigura una Madonna in trono con il Bambino."

http://www.dariobenetti.it/dbenetti/progetti22.htm


Ultimo aggiornamento20/04/2005