Stembiarid.gif (3643 byte)

 

I BIANCHI DI TRANI (Bari)

 

 

Antica e nobile famiglia che fu proprietaria del feudo di Donnasibilla dal 1618 e aggregata il 5 ottobre 1751 al patriziato della città di Trani.
 
Domenico Bianchi, aspirante a sottobrigadiere delle R.R. Guardie del Corpo, ottenne il riconoscimento della casata come Nobile ( Verbali R. Commissione dei titoli, Vol.IV, pag.174, R. Archivio di Napoli) con l'inserimento della stessa sul Registro Piazze Chiuse.
Nell'Elenco Uff.le Nobiliare Ital. del 1922 è iscritta con il titolo di Patrizio di Trani e col Predicato di Donnasibilla in persona dei discendenti Marzio, Giovan Battista, Domenico ed è rappresentata da:
 
Giambattista, nato a Trani il 24 gennaio 1891, figlio di Luigi, ( nato nel 1853, morto 1914) e di Maria Rosaria Cafiero, che sposò Margherita Carcano dei duchi di Montaldino. ebbe due figli: Luigi, nato il 6 maggio 1917 e Domenico, nato il 17 aprile 1918.
 
La descrizione dello stemma è la seguente:

D'azzurro alla colomba al naturale, fissante un sole d'oro posto nel canton destro del capo e svolazzante sulle onde del mare, dalle quali sorge un'antenna di nave affondata, il tutto al naturale.

Motto : Post fata resurgo

 
Un ramo di questa famiglia si trasferì a Senigallia creando una nuova famiglia.

Pasquale Bianchi dei Baroni di Trani nato il 3 dicembre 1843 e morto a Senigallia l'8 agosto 1908


Ultimo aggiornamento 16/09/2007